Salone del Mobile 2022

7 - 12 Giugno 2022 Massimo Catalani a Milano

In occasione della settimana del Salone del Mobile a Milano, Secursat ha presentato un'esposizione dell'artista Massimo Catalani, Orizzonti Urbani - Arte & Sicurezza, aprendo per la prima volta al pubblico, solo su prenotazione o invito, l'innovativo Hub Tecnologico dedicato alla gestione remota e alla digitalizzazione dei processi di gestione dei rischi, in Corso Monforte 36, Milano.

/media/Skyline pagina sito.png

Protagonisti dell'esposizione sono stati gli skyline di Milano, dal grattacielo Pirelli di Giò Ponti alla Torre Velasca, le sculture di Ulisse Stacchini alla Stazione Centrale e non solo, per creare un ponte tra l'arte e la sicurezza, tra il bisogno di diffondere i messaggi del pensiero artistico e quello di tutelarne gli elementi più significativi. 

Un’idea nata dalla passione di Secursat per l'arte e l'architettura, dall'attenzione e dall'urgenza di preservarne l’unicità, e dal bisogno di portare avanti un'idea di sicurezza intesa come strumento di protezione dei beni, degli ambienti e delle persone,  integrata alla progettazione degli spazi e in più ampia scala alla progettazione della citta, dell'Urbanistica e di tutte le trasformazioni in corso nelle nostre metropoli italiane.

L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita” – così tra le linee degli edifici, tra le geometrie moderne ed i dettagli del passato più antico nelle opere di Catalani sono state ritrovate le radici profonde su cui abbiamo impostato il nostro rapporto con i luoghi e rinnovato il nostro impegno verso il futuro, ridisegnando nuovi modi per proteggerli ed immaginando nuovi modi di viverli.

L'evento: profili e confini tra il fisico ed il digitale

L'evento, curato dall'Architetto Alessia Bennani, ha consentito di cogliere i dettagli della  tecnica compositiva che contraddistingue l'artista, che utilizza sali e pigmenti fotoluminescenti che consentono alle opere  di assorbire luce di giorno e rilasciarla di notte.

descrizione immagine

Abbiamo impostato il nostro progetto imprenditoriale sfumando i confini della sicurezza per renderla lo strumento per sentirci più liberi, senza muri, senza barriere; e così abbiamo deciso di rendere i nostri spazi open e tra l’unione di luci e ombre, competenze e tecnologie, di aprirci anche al pensiero artistico in un mix di esperienze fisicihe e virtuali. 

Spazi per pensare e incontrarsi ma anche per fermarsi e apprezzare il fascino della bellezza e raccontare attraverso lo studio delle forme il nostro presente, il nostro passato, il nostro futuro.

Un progetto per l’arte nato dall’arte e dalla voglia di proteggerla e allo stesso tempo diffonderla senza confini ne barriere.

 

Dai luoghi, alle idee, ai rapporti umani.

 

Massimo Catalani

Massimo Catalani,  Architetto romano, è un artista internazionale, le cui esposizioni e performance sono note in tutto il mondo, dall'Europa agli Stati uniti, Cina e Emirati Arabi, contando innumerevoli realizzazioni presenti sia in collezioni private che in luoghi istituzionali. Scelto e selezionato per la collezione Farnesina, le sue opere rappresentano l'identità italiana nel mondo, passando dall'architettura al paesaggio e alle biodiversità, comunicando messaggi importanti attraverso tecniche innovative a metà tra scultura e pittura.

 

Alcune opere

descrizione immagine

 

 

Leggi altre News

La progettazione di un modello di security: un approccio analitico e criminologico

Think Tank Rischi e Scenari
Spesso, all’interno di aziende e organizzazioni di diversi settori si assiste ad una semplificazione del ruolo che la security può ricoprire nei processi organizzativi delle società, focalizzate principalmente ...

Una gestione inclusiva e “smart” dei rischi: è possibile?

Think Tank Rischi e Scenari
Le persone al centro del risk managementLa maggior parte di noi considera “il sentirsi al sicuro” uno dei pilastri fondamentali del concetto di libertà, che spesso viene intesa come completa espressione di ...