Digitalizzare i ticket sul cloud: Securweb 4.0

Organizzare e gestire la sicurezza sul cloud

I processi di digital trasformation impongono ad aziende ed istituzioni un profondo processo di trasformazione e cambiamento; la tecnologia rappresenta un elemento sempre più importante nel riorientamento dei costi, delle attvità  e delle competenze all'interno di un quadro generale di efficientamento.

Secursat, in considerazione delle nuove esigenze del contesto competitivo, ha reso operativa la versione 4.0 di Securweb, una piattaforma cloud per gestire in maniera organica ed ordinata le attività di assistenza tecnica ed i servizi connessi alla security, alla safety ed al facility. Securweb 4.0 consente di organizzare le informazioni attraverso la creazione di ticket informatici, associando le attività ai diversi impianti, anagrafiche, consistenze e fornitori di servizi, consentendo così il monitoraggio dello stato degli interventi e dei costi associati alle attvità con report automatici ed attività di analisi. 

 

/media/imamgina official 1.PNG

Attraverso Securweb 4.0 è possibile, non solo, pianificare i servizi e standardizzare i comportamenti, ma anche, ottenere report ed allert su segnalazioni e/o eventi, gestire i ticket mediante acquisizione in real time delle richieste di intervento e delle conferme di esecuzione, monitorando SLA e KPI contrattuali in maniera semplice, intuitiva e facilmente condivisibile. 

 

/media/2 officiale.PNG

 

Inoltre tramite Securweb 4.0 Secursat, con l'ausilio di un Concact Center tecnico supportato da SOC certificate, gestisce le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria sugli impianti di security ma non solo, e le richieste di vigilanza per i propri clienti per oltre 4.800 siti in Italia, garantendo la gestione delle operazioni secondo elevati livelli di efficacia e di efficienza, e risolvendo da remoto fino all'80% delle richieste dei clienti. 

Infine con Securweb 4.0, il Concact Center pianifica e gestisce attività di manutenzione ordinaria remota, cooordinando attività di test e screening on-line limitando gli interventi on-site non necessari ed ottimizzando il modello complessivo di gestione della security.

Non si tratta quindi che di un modello che predilige la tecnologia bensì una rioriganizzazione delle attività dove al sapere umano viene lasciato l'onere di sviluppare strategie e modelli, ed alla tecnologia viene, invece riservato il ruolo di supporto alla riorganizzazione delle attività e della mole consistente di dati da analizzare, per realizzare una funzione di security, come ombrello protettivo del business in generale, imprescindibili per la protezione degli asset ma anche per la garanzia della continuità aziendale.